SERVIZI
Vari tipi di dischi
Freno a disco ventilato con pinza freno. Alcuni sono in ghisa e doppia faccia di contatto, altri sono costituiti da due dischi con una sola faccia di contatto uniti tra loro in modo da facilitare il passaggio del'aria. Sono i dischi denominati "ventilati", il passaggio d'aria al loro interno durante il movimento serve a dissipare una maggior quantità di calore. Alcuni dischi presentano delle forature (in senso trasversale) della superficie del disco. Queste forature hanno lo scopo di dissipare calore (ma con efficacia inferiore rispetto al disco ventilato) e di allontanare più velocemente il velo d'acqua che si forma sulla superficie frenante durante la marcia sul bagnato.

Danneggiamento dei dischi:
Deformazione
Dovuta da un eccessivo riscaldamento, che rendendo il metallo più malleabile genera ondulazioni od ovalizzazioni che il raffreddamento rende permanenti. I dischi ventilati attenuano notevolmente questo fenomeno. La deformazione può inoltre essere generata da un errato montaggio dei bulloni che fermano la ruota. La sensazione che si avverte dalla deformazione è quella di vibrazioni od ondeggiamenti della ruota sottoposta durante la frenata. Analoga sensazione si verifica anche a causa di un accumulo di materiale frenante di consumo (proveniente dalla pastiglia dei freni) o residui di grasso od olio. E' facile diagnosticare erroneamente la deformazione dei dischi. E' possibile evitare la deformazione dei dischi utilizzando i freni in maniera corretta. Utilizzando il freno motore, evitando frenate troppo prolungate, frenando e rilasciando ad intermittenza, diminuendo le probabilità di surriscaldamento.
Rigatura
Il materiale d'attrito, delle pastiglie, viene consumato con l'utilizzo, quando termina la base delle pastiglie (solitamente in acciaio) viene a contatto con il disco rigandolo. In queste condizioni la forza frenante è praticamente nulla. La verifica dello stato di usura delle pastiglie è relativamente semplice in quanto normalmente in vista. In genere è presente una tacca di riferimento o scanalatura, che indica quando le pastiglie necessitano di sostituzione.
Vetrificazione
La ghisa sottoposta ad alte teperature si trasforma in acciaio cementato, questo ha uno scarso coeficcente d'atrito e un durezza molto elevata. Visivamente il disco presenta delle macchie.
Pinza freno
La pinza freno è l'insieme delle pastiglie dei freni e delle componenti che le muovono (pistoncini o cilindretti). I cilindretti sono costruiti generalmente in alluminio o acciaio cromato.
Pastiglie freno
Le pastiglie freno sono costituite da una base (che viene spinta dai pistoncini) ed una strato d'attrito composto da materiali vari. Lo strato d'attrito genera una frizione sul disco freno quando viene premuto su di esso. Le pastiglie vanno sostituite regolarmente essendo materiale d'usura, sono stati sviluppati sistemi in grado di rilevare a occhio nudo quando è il caso di intervenire alla sostituzione. Alcune semplicemente con un intaglio nello strato d'attrito che quando non è più visibile indica la necessità di una sostituzione. Altre (sistema ormai poco usato) hanno un sottile pezzo di metallo dolce (per non danneggiare i dischi) al proprio interno che genera uno stridìo caratteristico. Altre hanno un'aletta di metallo dolce che, contatto del disco freno, chiude un circuito elettrico accendendo una spia sul cruscotto.


Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy